Progetto InnocentI

DOCUMENTAZIONE

CONFISCA DI PREVENZIONE – RIFLESSI SUL DIRITTO COMUNITARIO

OSSERVAZIONI A MARGINE DELLA SENTENZA DELLE SEZIONI UNITE CIVILI DELLA CORTE DI CASSAZIONE NR. 10532 DEL 2013. di  Ignazio  Juan  Patrone Le  Sezioni  unite  civili  della  Corte  di  cassazione,  chiamate  a  dirimere  un  risalente   e   complesso   contrasto   di   giurisprudenza   in   tema   di

LA CONFISCA DI PREVENZIONE NEI CONFRONTI DEL MORTO

Commento alla sentenza della Corte Costituzionale del 09 febbraio 2012 che ha dichiarato la non fondatezza della questione di legittimità costituzionale, in riferimento agli art. 24, comma 2, e 111 cost., la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2-ter, comma 11, l. n. 575 del 1965, nella parte in cui prevede

IL PROCESSO AL PATRIMONIO NEL NUOVO CODICE ANTIMAFIA

di Baldassare Lauria – Riflessioni sul decreto legislativo 6 settembre 2011 nr. 159 – in attuazione della legge delega 13.08.2010 nr. 136 ( Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al governo in materia di legislazione di normativa antimafia) – con cui il Governo italiano ha armonizzato la normativa penale,

LA PERICOLOSITA’ DEL PATRIMONIO NEL PROCESSO DI PREVENZIONE

CORTE DI APPELLO DI BARI – FORMAZIONE DECENTRATA – SEMINARIO  DI  STUDIO Relatore: Dott.ssa Valeria Montaruli Tribunale per i Minorenni di Bari BARI,  5-­6  maggio  2011 Dalla   pericolosità   sociale   individuale   alla   pericolosità   del   patrimonio:   i   nuovi   orizzonti   nel  

LE MISURE DI PREVENZIONE PERSONALI E PATRIMONIALI

Settimana di tirocinio mirato riservata agli uditori giudiziari nominati con D.M. 19.10.2004 Roma 15-19 maggio 2006 Sommario: 1. Il sistema della prevenzione. Legittimazione internazionale 2. Prova e indizio. 3. Procedimento di prevenzione e procedimento penale. 4. Standars probatori per il sequestro. A) sul presupposto soggettivo: indizi di appartenenza alla mafia.

MISURE DI PREVENZIONE E PENA DELL’ERGASTOLO – INCOMPATIBILITA’

Nei confronti di una persona defintivamente condannata all’ergastolo non può essere disposta l’applicazione di una misura di prevenzione, neppure con la riserva del differimento della effettiva esecuzione della stessa al momento ( peraltro incerto nell’an e nel quando ) della cessazione dell’espiazione della pena. Sentenza del Tribunale di Napoli, sezione

Torna in alto