Progetto InnocentI

GIURISPRUDENZA

MANDATO ARRESTO EUROPEO – AUTORITA’ COMPETENTE

Sentenza n. 15200 del 26 marzo 2009 – depositata l’8 aprile 2009 La Corte, discostandosi da un suo precedente arresto, ha stabilito che la competenza ad emettere il mandato di arresto europeo spetta al giudice che ha emesso la misura cautelare, ancorché, al momento della richiesta del P.G., non sia

DIRITTO EFFETTIVO DI ACCESSO ALLA GIUSTIZIA

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo,Sentenza del 30/07/2009. AFFAIRE DATTEL c/ LUSSEMBURGO…………….. Con riferimento ad un Procedimento civile nel quale era stato dichiarato inammissibile la lacunosità Ricorso per cassazione per dei motivi di gravame, la Corte ha precisato che si risponde ad un fine legittimo imporre all’interessato di precisare i motivi

CONDANNA IN CONTUMACIA DEL LATITANTE

Corte Europea dei Diritti Uomo, sez. V, 28 febbraio 2008….AFFAIRE DEMEBUKOV C. BULGARIA…. Vi è violazione della Convenzione quando manca la prova che la persona abbia rinunciato a tale diritto e che spetta agli Stati di regolare la materia in maniera che non contrasti con la Convenzione. Però la rinuncia

DIRITTO A UN EQUO PROCESSO – PROVE ILLEGALMENTE OTTENUTE – UTILIZZABIL

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, sentenza del 28/07/2009 – (Affaire Lee Davies c. Belgio) – La Corte si è pronunciata su un caso in cui il ricorrente lamentava l’utilizzazione di una prova illegalmente ottenuta (nella specie, un sequestro effettuato nel corso di una perquisizione domiciliare illecita) ai fini della sua

IL SOSPETTO DI NON IMPARZIALITA’ CONFIGURA VIOLAZIONE ART. 6 CEDU

AFFAIRE ROJAS MORALES C/ITALIA 2000 Sentenza Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del Indipendentemente dalla condotta del giudice, certi fatti verificabili , autorizzano a sospettare sull’imparzialità di quest’ultimo. In materia anche le apparenze possono rivestire importanza. Ne va della fiducia che i tribunali di una società democratica hanno il dovere di

AFFAIRE FERRANTELLI/SANTANGELO> IMPARZIALITA’ E PROCES EQUITABLE

Sentenza della Corte Europea dei Diritti dell Uomo nel controverso caso della strage di Alcamo Marina del 1976. Recentemente la Cassazione ha ammesso la revisione del processo per uno dei condannati GIUSEPPE GULOTTA, detenutyo da oltre 20 anni. Nel 1996, tuttavia, la CEDU, adita da FERRANTELLI e SANTANGELO, in una

Torna in alto