DR. SILVIA USSAI

Manager in Sanità Pubblica con competenze uniche ottenute attraverso una doppia laurea come Farmacista (2010) e Medico Chirurgo (2016), la dr.ssa Ussai è specialista in International Healthcare Management, Economics and Policy (SDA Bocconi, 2018). Nel 2019 ha frequentato con successo il Program on Negotiation (PON), un programma esclusivo sulla gestione dei conflitti offerto dalla Harvard Law School.

Agli inizi della propria carriera la dr.ssa Ussai si è largamente occupata di ricerca in ambito farmacologico (in particolare farmacovigilanza), collaborando con i più importanti centri di eccellenza italiani e nel mondo. Fra le varie attività, Ussai è stata assegnista di ricerca in Anestesiologia e Rianimazione presso l’Università degli Studi di Udine, dove ha lavorato come ricercatrice per un prestigioso progetto sugli oppioidi, finanziato dal Dipartimento delle Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sul tema, la dottoressa ha pubblicato come primo autore su svariate riviste internazionali (e.g. Ussai et al. Impact of potential inappropriate NSAIDs use in chronic pain. Drug Des Devel Ther. 2015; 9: 2073–2077; Ussai et al. Opioid switch in chronic pain: impact assessment using electronic health records. Value in Health Value Health. 2015 Nov; 18(7):A674) e ha presentato lavori originali in occasione di importanti congressi scientifici (e.g. SITOX). Nel 2015 è stata pure insignita del premio italiano Young Against Pain (YAP), destinato a brillanti ricercatori che si occupano di lotta contro il dolore.

Dal 2017 ha prestato servizio come Senior Program Manager per la Cooperazione Territoriale in Regione Lombardia. In questo ruolo, ha contribuito al raggiungimento del prestigioso Reference Site 4*, riconoscimento assegnato dalla Commissione Europea a Regione Lombardia per le importanti sinergie nella governance e l’innovazione in ambito sanitario. L’intensa attività svolta durante il proprio mandato si riflette, fra l’altro, nella copiosa produzione scientifica sottomessa insieme a partner strategici sui temi della cronicità e delle cure integrate (e.g. Ussai et al. Tackling frailty and functional decline: Background of the action group A3 of the European innovation partnership for active and healthy ageing. Maturitas. 2018 Sep;115:69-73 (2018); Ussai et al. Frailty as the future core business of public health: report of the activities of the European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing – A3 Action Group on lifespan health promotion & prevention of age-related frailty and diseases. Int J Environ Res Public Health. 2018 Dec 13;15(12)). La dr.ssa Ussai ha anche partecipato come delegata al Meeting of the Group of Experts on Consumer Price Indices UNECE Geneva, Switzerland.

Nel 2018, Silvia Ussai è stata scelta dall’Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo – vigilata dal Ministero degli Affari Esteri – in qualità di capo programma sanitario per le regioni Mozambico, Zimbabwe, Malawi ed eSwatini. Una missione molto delicata che ha richiesto elevati livelli di professionalità nell’ambito di contesti multinazionali e multiculturali. Fra l’altro, in questa circostanza la dr.ssa Ussai ha potuto acquisire una vasta esperienza nella gestione di emergenze sanitarie a seguito di disastri naturali in Paesi in via di sviluppo.

Dal 2020, Silvia Ussai supporta la risposta alla pandemia da COVID-19 ed è stata tra i primissimi (e pochi) autori italiani ad aver pubblicato sul tema per The Lancet, la più prestigiosa rivista scientifica al mondo in sanità pubblica (Ussai et al. The Italian health system facing the COVID-19 challenge. The Lancet Public Health).

Membro del roster of experts per l’Agenzia Italiana del Farmaco (Determina Direttoriale n.1082/2013) e dell’ Organismo Indipendente di Valutazione (OIV), Presidenza del Consiglio dei Ministri – Determina 12/09/17, la dottoressa Silvia Ussai è stata revisore per il Health Technology Assessment dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) dal 2018 al 2020.