Sovraffollamento carceri: il Governo approva il ddl sul risarcimento

Sovraffollamento carceriROMA – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge contenente le misure compensative per i detenuti che hanno presentato ricorso per la condizione di sovraffollamento delle carceri, previste dalla sentenza di Strasburgo. Le misure, messe a punto dalla presidenza del Consiglio dei ministri e dal guardasigilli Andrea Orlando, erano previste dopo la ‘promozionè dell’Italia da parte del Consiglio d’Europa, lo scorso 5 giugno, per gli interventi sull’emergenza carceraria. Il decreto prevede risarcimenti in denaro per i detenuti tornati in libertà che sono stati costretti a vivere in uno spazio inferiore a tre metri quadrati, in violazione dell’articolo 3 della Convenzione dei diritti dell’uomo, quantificati in 8 euro al giorno. Per chi è ancora detenuto uno sconto della pena residua nella misura del 10%, ossia un giorno ogni 10. È infine previsto il prolungamento dagli attuali 21 a 25 anni per la possibilità che i detenuti rimangano negli istituti minorili, evitando il passaggio alle carceri, con effetti sul sovraffollamento.


-->