ASSANGE TRASFERITO IN OSPEDALE: L’AVVOCATO DENUNCIA CONDIZIONI CARCERARIE INCOMPATIBILI CON I DIRITTI UMANI DI BASE

Il fondatore di Wikileaks Julian Assange è stato trasferito al reparto medico del carcere britannico di Belmarsh a causa delle sue condizioni di salute precarie.
I rappresentanti di Wikileaks si sono detti preoccupati per la salute di Assange, che è notevolmente peggiorata nei sette anni trascorsi all’Ambasciata dell’Ecuador in condizioni “incompatibili con i diritti umani di base”.
Secondo l’avvocato del giornalista, Per Samuelson, venerdì scorso Assange si sentiva così male che “non era possibile avere una normale conversazione con lui”.
“Nelle sette settimane a Belmarsh la sua salute ha continuato a peggiorare, è molto dimagrito. La decisione della dirigenza del carcere di trasferirlo al reparto medico parla da sé”, aggiunge l’organizzazione.
Le udienze sul caso dell’estradizione di Assange avranno luogo giovedì nel tribunale magistrale del distretto londinese di Westminster.

Il caso di Julian Assange
Julian Assange è diventato famoso grazie alle pubblicazioni che smascheravano le azioni degli Stati Uniti durante le operazioni militari in Afghanistan e Iraq, tra cui l’uccisione di civili. Inoltre Assange ha pubblicato materiali sulle condizioni di reclusione nel campo di prigionia americano di Guantánamo, a Cuba.

WikiLeaks sulle nuove accuse contro Assange: è la fine della libertà di stampa
Nel 2010 in Svezia Assange è stato accusato di molestie e violenze sessuali. Il giornalista ha negato le accuse e detto che le donne che lo hanno denunciato agivano per desiderio di vendetta e sotto l’influenza delle autorità.
Nel 2012 il fondatore di Wikileaks ha cominciato a nascondersi presso l’Ambasciata dell’Ecuador a Londra. La mattina dell’11 aprile del 2019 Assange è stato arrestato secondo un ordine emesso nel 2012 a causa della sua assenza in tribunale e su richiesta delle autorità svedesi e statunitensi.
L’Ecuador gli ha negato l’asilo diplomatico per via delle violazioni delle convenzioni internazionali.

Wikileaks, 17 nuove accuse ad Assange
Il presidente ecuadoriano Lenin Moreno ha dichiarato che Londra ha promesso di non permettere l’estradizione del giornalista nei paesi dove può essere esposto al rischio di pena di morte o tortura. A sua volta WikiLeaks accusa il paese sudamericano di avere violato il diritto internazionale negando ad Assange il diritto di asilo politico.
Il 1 maggio in Gran Bretagna, dove è recluso, Assange è stato condannato a 50 settimane di prigione per aver violato le condizioni di uscita sotto cauzione.
Secondo quanto rivelato a Sputnik dall’avvocato di Assange, il 2 maggio il tribunale britannico ha dato agli USA 65 giorni per motivare giuridicamente la richiesta di estradizione.

 

Fonte: Sputniknews


-->